CHI SIAMO

Storia del Club Italia

È da tempo che avevo intenzione di scrivere la storia del Club Italia, dalla sua “preistoria” ad oggi: raccontare e ricostruire i perché e le motivazioni che hanno spinto un gruppo di italiani residenti a Vienna a fondare, verso la fine degli anni settanta, un’associazione per “promuovere e mantenere i contatti fra gli italiani residenti in Austria” cosi come recita lo Statuto.   Mi sono subito reso conto che ricostruire la storia del Club Italia, specialmente quegli avvenimenti più lontani che ne hanno preceduto la fondazione, non sarebbe stata impresa agevole: molti sono i personaggi e troppi gli avvenimenti che devono essere ricordati o ricostruiti. L’aiuto della sola memoria non poteva essere ovviamente sufficiente ed ho quindi dovuto chiedere aiuto a quegli amici e conoscenti (almeno quelli ancora viventi) che hanno per un verso o per l’ altro, influito o partecipato alla nascita di questa associazione ancor oggi più che mai presente.   Il ricordo più antico, ricostruito con una certa approssimazione insieme a Giuseppe Restelli, risale alla fine del 1976 inizi del 1977. In quel periodo lui, Giuseppe Restelli insieme a un certo Luigi Ajek, cercavano delle sponsorizzazioni per fondare una squadra di calcio. Nelle intenzioni doveva essere una squadra di calcio fatta, almeno in maggior parte, da italiani; chiedere le sponsorizzazioni alle ditte italiane di Vienna fu quindi naturale conseguenza. Io e mio fratello Pino avevamo a quell’epoca un negozio nel 3. distretto: vendevamo ceramiche italiane.